SICUREZZA ALIMENTARE



Descrizione completa del servizio:

HACCP, RISTORAZIONE, 852, 853

Altre foto:


Allegati scaricabili:

La normativa comunitaria concernente la produzione e la commercializzazione dei prodotti alimentari ha da tempo introdotto nel nostro ordinamento l’obbligo per le imprese del settore di predisporre e di attuare procedure di autocontrollo igienico-sanitario in ogni fase della produzione. Partendo dal presupposto che la sicurezza dei prodotti deve essere una qualità intrinseca degli stessi ovvero un prerequisito per la vendita,
la volontà del Legislatore è quella di attuare sempre più il controllo in fase preventiva, attribuendo peraltro al produttore la responsabilità della qualità igienico-sanitaria dei propri prodotti. Le varie Direttive comunitarie così come i più recenti Regolamenti richiedono l’implementazione dei piani di autocontrollo intendendo sostanzialmente per “autocontrollo” le misure che il Responsabile Aziendale deve mettere in atto al fine di garantire la sicurezza igienico-sanitaria dei propri prodotti alimentari, conseguenti ad una corretta valutazione del rischio atta ad individuare i pericoli e i punti critici di controllo (CCP).

La normativa prevede che l’autocontrollo venga attuato secondo metodologia HACCP. Il sistema HACCP viene applicato dopo aver implementato procedure finalizzate al controllo di più fasi del processo produttivo. Tali procedure propedeutiche all’applicazione del HACCP vengono previste con appositi protocolli e vengono definite “PREREQUISITI”,
Il piano di autocontrollo ha quindi l’obiettivo di eliminare i pericoli attraverso la corretta gestione di misure preventive che prevengano le cause di insorgenza delle non conformità prima che queste si verifichino “Azioni preventive” e di “Azioni correttive” atte a minimizzare il rischio nel caso in cui, nonostante l’applicazione delle misure preventive si verifichi una non conformità. Il momento preliminare di ogni piano di autocontrollo è costituito dalla conoscenza dei pericoli connessi con la propria produzione e, conseguentemente, dalla conduzione di una seria analisi del pericolo.
Il sistema di autocontrollo è specifico per ogni singola realtà aziendale e l’individuazione dei punti critici viene effettuata solamente dopo lo studio dei prodotti e dei processi. Le diverse situazioni tecnologiche ed ambientali contribuiscono a creare situazioni differenziate di rischio anche per aziende simili che attuano produzioni della stessa tipologia. Il sistema di autocontrollo aziendale viene documentato per dimostrare a terzi in ogni momento l’effettiva osservanza delle regole e delle procedure di prevenzione dei rischi di cui si è dotata l’Azienda operando in modo da minimizzare il rischio nei limiti del possibile.


I nostri servizi:

• Stesura Piani di autocontrollo secondo metodologia HACCP
• HACCP - Controllo di processo: monitoraggio e/o effettuazione registrazioni previste dal piano di autocontrollo, tenuta sotto controllo processo
• Autocontrollo produzione alimenti
• Controllo qualità
• Campionamento ed Analisi microbiologiche e chimiche di acque, alimenti, aria, superfici
• Campionamento ed Analisi chimiche, biologiche e microbiologiche su acque condottate (destinate al consumo umano) ai sensi del D.Lgs. 31/01
• Corsi di formazione sugli aspetti igienico sanitari per il personale addetto
• Corsi di formazione per gli alimentaristi Legge Regionale 11/03 in sostituzione del libretto sanitario

Informativa estesa sull'uso dei cookies